Tag Archives: italian prog

IL PITTORE VOLANTE

10 Apr

Sono stato un grande sostenitore del prog italiano degli anni settanta, di sicuro uno dei momenti musicali più intensi della storia del rock nostrano. Ancora oggi rispolvero i capolavori del genere; i primi tre dei Banco, la PFM, Inferno dei Metamorfosi, Le Orme, The Trip, Biglietto per l’Inferno, Balletto di Bronzo, eccetera. Negli ultimi anni ci sono stati alcune interessanti reunion che purtroppo non hanno prodotto grandissime cose. La voglia di tornare in pista senza avere in mano le carte giuste sembrerebbe essere la prerogativa di molti.

In assoluta controtendenza l’ultima uscita della “Nuova” Raccomandata con Ricevuta di Ritorno, il Pittore Volante, un album davvero magnifico. Luciano Regoli, cantante della formazione originale nonché voce dei DGM, promettente band di prog metal degli anni ’90, e acclamato pittore, ha riunito  a distanza di 36 anni alcuni membri originali del gruppo con delle vecchie glorie del genere e ad altri giovani musicisti. Insieme hanno dato alla luce un nuovo grande episodio di prog italiano. Ascoltate la traccia dello splendido videoclip Il Cambiamento, oppure la suggestiva e progressiva La Mente. Alta scuola!

Songs / Tracks Listing

01. Il Cambiamento
02. Il Vecchio
03. Il Fuoco
04. Eagle Mountain
05. La Mente
06. L’Uomo Nuovo
07. Le Anime
08. Raoul
09. La Spiaggia

-Luciano Regoli / vocals, guitar
-Nanni Civitenga / guitar
-Roberto Gardin / bass
-Walter Martino / drums  (Goblin)

Guests:

-Claudio Simonetti  (Goblin)
-Lino Vairetti  (Osanna)
-Nicola di Staso  (Lybra)
-Carl Verheyen (Supertramp)

Cercalo su Filestube: http://www.filestube.com/

IL BACIO DELLA MEDUSA

18 Set

Un cd che ha preso il suo tempo. Mi ci sono voluti almeno tre mesi prima di decidermi ad ascoltarlo, perché il rock progressivo, specie quello italiano revival anni ’70, ha bisogno dei suoi tempi e dei suoi mood. Il nuovo album dei BDM (nuovo si fa per dire, é uscito nel 2006) “Discesa agl’Inferi d’un Giovane Amante” consacra questa giovane band come una delle realtá progressive italiane piú entusiasmanti del momento. Niente di fresco, ovviamente. Si tratta di una chiara dichiarazione d’amore al genere italiano d’epoca (Metamorfosi, Moseo Rosenbach, Biglietto per l’inferno), ma la realizzazione é eccellente. Ottima la registrazione, belle le parti vocali (alcune davvero emozionanti). Unico neo forse la voce narrante, ma davanti al risultato finito é poco o nulla.

Visitate la loro pagina Myspace e date un ascolto ai brani. Se passano vicini a casa vostra, andateli a vedere!!!