Tag Archives: gazpacho

TRE ESPERIENZE PROGRESSIVE DI INIZIO 2009

29 Apr

osi-blood

Tre album importanti usciti recentemente sul panorama progressivo. Uno di questi lo avevo già anticipato in un precedente articolo. I Gazpacho, band norvegese che richiama Porcupine Tree e Radiohead, mettano a segno forse il loro capolavoro. Tick Tock ci regala grandi melodie ed un’ottima produzione.

Ma la nota più positiva è sicuramente quella degli Office of Strategic Influence (OSI) progetto di Kevin Moore (ex Dream Theater) e Jim Matheos (Fates Warning), con la partecipazione alla batteria di Mike Portnoy. Questo terzo album ha anche degli ospiti illustri del calibro di Mikael Åkerfeldt (Opeth), alla voce nel pezzo (bellissimo) Stockholm, e Gavin Harrison dei Porcupine Tree.

Come definire la musica degli OSI? Prog Metal atmosferico? Boh… a me non piacciono molto le definizioni. Il mio consiglio è di ascoltarlo, magari al tramonto, con le luce del sole che fa strani giochi con le nuvole… Forse il miglior disco di prog di questo inizio 2009.

Infine segnalo anche la seconda fatica dei Wobbler, anch’essi norvegesi, di stampo più seventies, lunghe composizioni intricate e tanta nostalgia. Un album, questo Afterglow, da ascoltare con più pazienza.

OSI HOMEPAGE

WOBBLER MYSPACE

GAZPACHO HOMEPAGE

GAZPACHO – Tick Tock

20 Feb

Tick Tock sará il titolo del quinto album dei norvegesi Gazpacho, band interessantissima che viaggia sulle melodie dei Porcupine Tree e dei Talk Talk, ricordando anche i Marillion di Brave e addirittura i Radiohead. Si tratterà, come il precedente “Night”, di un nuovo concept album diviso in quattro parti.  Subito dopo l’uscita, in programma per i primi di marzo, partirà il tour, che toccherà anche l’Italia (Roma, Milano e Reggio Emilia).
Provate ad ascoltare le loro atmosfere e le splendide divagazioni per pianoforte e violino. A questo link potrete sentire per intero l’album Night.

Tick Tock

Track Listing:

1. Desert Flight (7:39)
2. The Walk (13:41)
3. Tick Tock (22:24)
4. Winter is never (4:55)

Questo invece il loro sito ufficiale: Gazpachoworld.com