OSI

2 Apr

OSI

L’atteso sequel degli Official of Strategic Influence non delude. Grande evoluzione progressiva, atmosfere elettroniche di alta scuola (quella di Kevin Moore, ex Dream Theater) sulla propulsione drummistica del solito Portnoy. Bell’aria fresca nel panorama a volte troppo stantio del Progressive.

Si ricordano inoltre le uscite dell’ultimo The Gathering (Home), che rimane sul filo del passato Suovenirs, ed il potente Christ 0 dei Vanden Plas, band tedesca di prog metal di grande livello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: